.
Annunci online

nuovaitaliasardegna
Associazione Culturale Nuova Italia - Sardegna


Diario


27 giugno 2007

PENSIONI:POLVERINI,GOVERNO DIMOSTRI CON FATTI DISPONIBILITA'

ROMA, 27 GIU - L'Ugl chiede al governo di 'dimostrare con i fatti la volonta' di proseguire la trattativa con le organizzazioni sindacali altrimenti tutti passi in avanti fatti in questi giorni potrebbero rivelarsi soltanto tentativi per prendere tempo'. Lo comunica la segreteria confederale dell'Ugl riunita dal segretario generale, Renata Polverini.
'Vi sono | ha aggiunto Polverini - ancora spazi e temi di confronto da affrontare con la responsabilita' e l'impegno necessari in una fase difficile e delicata come quella attuale, non ultimo quello relativo alla questione femminile. L'Ugl persiste dunque nell'impegno a trattare allo scopo di raggiungere un accordo che sia soddisfacente per i lavoratori e i pensionati italiani'.
'Restano ancora insoluti diversi punti controversi - spiega la sindacalista - anche se non va sottaciuto che alcune problematiche hanno trovato risposte positive sia riguardo al reperimento di risorse aggiuntive, al rafforzamento di alcuni istituti di ammortizzatori sociali e alla previsione di concreti ed efficaci strumenti rivolti ai giovani e al lavoro precario.
Tuttavia | ha concluso Polverini | e' necessario evitare che tematiche fondamentali per i lavoratori e pensionati, legate non solo al mercato del lavoro ma anche al futuro delle pensioni, siano affrontate in modo disarticolato e scomposto con il rischio di compromettere mesi di faticoso lavoro e di confronto'.
(ANSA).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ugl Pensioni

permalink | inviato da sardegnaperfini il 27/6/2007 alle 20:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 giugno 2007

DPEF: ALEMANNO, IL GOVERNO NON E' D'ACCORDO NEMMENO SUI NUMERI

Roma, 19 giu. - (Adnkronos) - "Prima ancora di ogni decisione, quello che e' veramente incredibile e' che i diversi membri del governo non sono d'accordo neppure sui numeri, ovvero sull'entita' del costo dell'abolizione dello scalone". Lo dichiara in una nota l'esponente di Alleanza Nazionale, Gianni Alemanno.

"Padoa Schioppa da un lato, Ferrero dall'altro - aggiunge l'ex ministro all'Agricoltura - trasformano anche le cifre in un terreno di contestazione in cui si riflettono le diverse posizioni ideologiche".

"Di fronte a previsioni di questo genere - conclude Alemanno - qualsiasi trattativa e' destituita di fondamento e le parti sociali dovrebbero prenderne atto".


7 giugno 2007

PENSIONI: ALEMANNO, ATTEGGIAMENTO GOVERNO CON OCSE ISOLA L'ITALIA

 Roma, 7 giu. (Adnkronos) - 'E' un atto senza precedenti che il governo italiano non abbia firmato il rapporto dell'Ocse che denuncia l'inconsistenza della politica economica e sociale dei ministri di Prodi'. Ad affermarlo in una nota e' l'ex ministro delle Politiche agricole ed esponente di Alleanza Nazionale, Gianni Alemanno, commentando il rapporto dell'Ocse sulle pensioni.

La maggioranza di centrosinistra, sottolinea Alemanno, 'si ostina a non prendere atto dei numeri della previdenza italiana e ad illudere lavoratori e pensionati sulla possibilita' di eliminare lo scalone del 2008 senza far pagare un costo ancora piu' duro in termini di riduzione drastica degli assegni dei futuri pensionati'.

Questo atteggiamento, conclude l'esponente di An, 'isola l'Italia dal contesto internazionale, la indebolisce su tutti i tavoli di trattativa economica e vanifica i pesanti sacrifici che sono stati imposti agli italiani in termini di tasse e contributi eccessivi'.

sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
iniziative

VAI A VEDERE

Simone Spiga Blog
Bruno Murgia
Fare Verde Cagliari
Acque Sociali
Militanti per la Vita Sardegna
Daniele Maoddi
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali
ColoniaDux
SardegnaNonConforme


 

 



 























 RESPONSABILI REGIONALI

Simone Spiga

 

Manolo Mureddu 

CERCA