.
Annunci online

nuovaitaliasardegna
Associazione Culturale Nuova Italia - Sardegna


Diario


24 luglio 2010

Pdl, Alemanno parla del futuro: "Dopo Berlusconi una squadra"

Pdl, Alemanno parla del futuro: "Dopo Berlusconi una squadra"

"Dopo Silvio Berlusconi non ci sarà un'altro Berlusconi. Ci sarà una squadra di persone che insieme terranno in piedi il Pdl". Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno risponde a chi gli domanda della leadership futura del Popolo della libertà, a margine del convegno della fondazione Nuova Italia.

"Il Pdl è il partito della legalità e deve essere in grado di vagliare i comportamenti dei suoi componenti a prescindere da ogni processo mediatico. Da questo punto di vista non bisogna fare sconti a nessuno". Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno risponde a chi gli chiede della questione morale all'interno del Popolo della libertà. "Dobbiamo affermare il principio della legalità - ragiona a margine del convegno della fondazione Nuova Italia - ma non dobbiamo essere costretti o ricattati da processi mediatici che non abbiamo mai accettato".


3 luglio 2010

Assemblea dei Giovani del Pdl CARBONIA IGLESIAS



16 marzo 2010

Pisano e Spiga(Pdl): gravi ritardi nell'apertura del Teatro di Quartu Sant'Elena

 

“La notizia dei ritardi nell’apertura del Teatro di Viale Marconi a Quartu Sant’Elena non giunge inaspettata. Infatti negli ultimi anni sono state molteplici le interruzioni dei lavori, che hanno causato gravi ritardi nell’apertura di questo importante spazio culturale per i quartesi e per gli abitanti dell'hinterland”, affermano nella nota Michele Pisano, Responsabile per Quartu Sant’Elena dei Circoli Nuova Italia, Associazione Culturale ideata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno, e Simone Spiga, Componente del Coordinamento Provinciale del Pdl.
“La Giunta Comunale dimostra, ancora una volta, la sua incapacità nella gestione dei lavori pubblici. L’Assessore Denti ha, a più riprese, promesso l’apertura del Teatro, ma ancora oggi è chiuso; vogliamo capire quando arriverà il momento in cui la città di Quartu avrà uno spazio culturale per l’organizzazione di spettacoli. Un'idea voluta dal Centro Destra nel 2003 e che, a oggi, non vede fine. Ciò che ci preoccupa maggiormente capire è se ci siano stati costi maggiori dovuti ai ritardi nei lavori, perché in questo caso ci sarebbe solo una responsabilità politica, quella della Giunta Ruggeri e del Centro Sinistra quartese”, incalzano i due esponenti del Popolo della Libertà.
"Sin dai prossimi giorni i Circoli Nuova Italia di Quartu hanno promosso iniziative per sensibilizzare i cittadini sui principali temi che riguardano la cittadinanza e le gravi lacune della Giunta Ruggeri", concludono Michele Pisano e Simone Spiga.


13 marzo 2010

Svolto ieri il Coordinamento Provinciale del Pdl

Nella serata di ieri si è svolto il Coordinamento Provinciale del Popolo della Libertà allargato ai Coordinatori Comunali dei 70 Comuni della Provincia di Cagliari. E' stata l'occasione per programmare, organizzare, strutturare sul territorio il Pdl al fine di arrivare alle elezioni di Maggio con una struttura ben organizzata e radicata. In questa occasione ho provveduto a proporre al Presidente Provinciale, Ignazio Artizzu alcuni aspetti organizzativi per favorire la partecipazione dei nostri elettori e per essere il prima possibile presenti su tutta la Provincia. La prima proposta che ho fatto alla platea è stata quella di velocizzare il più possibile la nomina dei Coordinamenti Comunali, entro e non oltre la prossima settimana sarebbe opportuna avere in mano i nominativi per dare al Coordinamento Provinciale la possibilità a breve di ratificare i nominativi.

Inoltre ho proposto la convocazione dell'Assemblea Provinciale degli eletti della Provincia di Cagliari e la convocazione quanto prima del Coordinamento Provinciale.

Inoltre è stata l'occasione per proporre l'indicazione dei candidati per i collegi uninominali delle Provinciali attraverso le Primarie tra gli iscritti e i simpastizzanti del Pdl. Questo tema lo considero molto importante, anche al fine scegliere le candidature più forti nei singoli collegi. Inoltre ho contestato duramente l'ipotesi che in relazione alle Elezioni Provinciali vengano sostenute Liste Civiche che non farebbero altro che indebolire la Lista del Pdl sui collegi uninominali e per questo ho preannunciato una dura battaglia all'interno del Coordinamento Provinciale.

Altro aspetto fondamentale è il lancio della Campagna Tesseramento attraverso una Giornata di presenza su tutti i 70 Comuni e per favorire la crescita del partito sul territorio.

Mi auspico che il Coordinamento Provinciale prenda spunto dalle mie proposte per strutturare il Partito su un modello partecipato e condiviso, quello che garantisco è che farò il possibile per dare il mio contributo

Simone Spiga

Componente del Coordinamento Provinciale Pdl

www.simonespiga.tk


12 marzo 2010

Quartu, cantieri aperti a ridosso del voto. Il tutto dopo anni di disinteresse totale.

 

"Solo marchette politiche dalla Giunta Ruggeri. Lavori e cantieri aperti in bella mostra in vista del voto di maggio", dichiara Michele Pisano, Responsabile dei Circoli Nuova Italia Quartu, la fondazione guidata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno.
"Tutto ciò che non è stato fatto in cinque anni a Quartu Sant'Elena si sta cercando di portare a termine in poche settimane. Strade, marciapiedi, parchi verdi sono diventati improvvisamente interesse primario per la maggioranza di centrosinistra, peccato che se ne siano accorti solo ora dopo aver passato quattro anni dimostrando nessuna sensibilità nei confronti della viabilità della nostra Città e dell'ambiente.", proseguono nella nota Simone Spiga, componente del Coordinamento Provinciale del Pdl e Michele Pisano, Responsabile di Nuova Italia Quartu.
"Sin dai prossimi giorni saremo in piazza per informare la cittadinanza quartese sulla pochezza politica della Giunta Ruggeri che in più occasioni abbiamo denunciato per la sua incapacità", prosegue la nota di Spiga e Pisano.
"Ci auspichiamo quindi che la maggioranza che uscirà dalle urne alle prossime consultazioni abbia a cuore gli interessi della Città, non trascurando temi fondamentali quali la viabilità e la cura per il territorio e l'ambiente", concludono Michele Pisano e Simone Spiga


31 gennaio 2010

10 Febbraio per non dimenticare


23 gennaio 2010

Spiga (Pdl): Non vogliamo Renato Curcio a Cagliari

Questa sera a Cagliari presso la sede dell'Associazione della Stampa Sarda si svolgerà una conferenza alla presenza di Renato Curcio, fondatore e mente delle Brigate Rosse e del terrorismo rosso in Italia.

"Quest’avvenimento è una macchia per la nostra città, un offesa alle tante vittime del terrorismo", con queste parole inizia il comunicato di Simone Spiga, componente del Coordinamento Provinciale del Popolo della Libertà e Referente Regionale dei Circoli Nuova Italia.

"Renato Curcio è oggi il simbolo di un percorso culturale e politico che pur non utilizzando le stesse parole d’ordine delle Brigate Rosse, troppo si avvicina a quelle sigle dell’antagonismo sociale che come abbiamo visto con gli ultimi arresti è sempre presente nel tessuto sociale"..."questa conferenza sarà l'occasionee per presentare il libro di Annino Mele, nato nel 1951 a Mamoiada, pluriergastolano, condannato per omicidio e sequestro di persona", denuncia Simone Spiga.

"L'iniziativa promossa dall'ex Consigliere Regionale Maria Grazia Calligaris, sarà l'occasione per discutere di carceri, con quel grave atteggiamento da radical chic che sbandiera la libertà per i detenuti, come unica soluzione del sovraffollamento, stesse posizioni sostenute da ambienti anarchici e marxisti leninisti", incalza Spiga.

"Chiediamo all'intero Centro Sinistra la dissociazione da queste frange estremiste, oggi il tema della carcerazione non può essere discusso con ergastolani e ex terroristi, ma bisogna sempre pensare ai tanti italiani che chiedono giustizie e certezza della pena", conclude Simone Spiga.


22 gennaio 2010

Sardi per Renata Polverini

 

Le elezioni Regionali in tutta Italia si avvicinano e per questo anche la comunità politica del Centro Destra sardo si mobilita in sostegno al Popolo della Libertà e in particolar modo in sostegno a Renata Polverini, Segretaria Generale dell'Ugl e candidata Governatore nel Lazio.

"Nei giorni scorsi dalle pagine del Giornale sono partite bordate molto forti contro il percorso politico della candidata del Pdl, per queste ragioni i Circoli Nuova Italia della Sardegna, hanno immediatamente contattato i Circoli dei sardi residenti nel Lazio e promosso il Comitato "Sardi x Renata Polverini" che sarà uno strumento di sostegno in questa campagna elettorale per tutte le attività e iniziative promosse dalla Polverini", affermano nella nota Simone Spiga e Manolo Mureddu, ideatori dell'iniziativa.

"La sfida che si profila nel Lazio non è solo tra Centro Destra e Centro Sinistra, ma ancora di più, tra Identitari e Liberal, due visioni del modello economico e sociale diametralmente opposte"..."Vogliamo sostenere con forza l'impostazione Sociale che vuole portare avanti Renata Polverini, nata nelle file del Sindacato del Msi e oggi leader sindacale riconosciuta da tutti per le sue grandi capacità", incalza la nota dei due esponenti.

"Abbiamo creato anche un Blog all'indirizzo http://sardiperrenatapolverini.wordpress.com/ e da questa sera saremo presenti anche su Facebook con la pagina che da il nome al Comitato, la campagna elettorale che ci apprestiamo a vivere, sarà molto legata alle nuove tecnologie, Renata Polverini è presente su Facebook da molti mesi e la sua attività viene propagandata anche attraverso internet"..."per queste ragioni proveremo a dare il nostro contributo per la vittoria del Lazio e per l'affermazione dei valori Sociali nel Popolo della Libertà", prosegue la nota di Spiga e Mureddu.

"Il nostro compito sarà anche quello di raggiungere le decine di migliaia di sardi che vivono tra Roma e l'intera Regione e spronarle a impegnarsi per sostenere una candidatura sostenuta dalla base del Popolo della Libertà"..."sarà attivato anche un account nel Social Network http://pdlitalia.ning.com, dove terremo aggiornate le centinaia di Comunità Politiche di tutta Italia su questa sfida", conclude Simone Spiga e Manolo Mureddu


18 gennaio 2010

Spiga (Pdl): Vogliamo più Sardegna nel Governo Berlusconi

 "L'Appello lanciato nella giornata di oggi dall'On. Bruno Murgia è per i Circoli Nuova Italia della Sardegna il punto di partenza ridare slancio alle politiche della Giunta Regionale della Sardegne e per favorire un nuovo dialogo dentro il Pdl in vista dei prossimi appuntamenti elettorali che ci vedranno impegnati dai prossimi mesi", afferma Simone Spiga tra i promotori dei Circoli Nuova Italia in Sardegna.

"Bruno Murgia ha posto un problema reale da troppo tempo sottovalutato e che oggi ci deve vedere impegnati dentro il Pdl per raggiungere l'obiettivo di avere maggiore rappresentanza dentro il Governo Berlusconi"..."la fase politica ed economica della Sardegna è quella di una grave crisi che deve vedere l'impegno di tutti, i lavoratori sardi si aspettano risposte concrete e impegni chiari", prosegue la nota di Spiga.

"La Sardegna ha bisogno di un Popolo della Libertà capace di rappresentare al meglio le istanze dei sardi"..."per queste ragioni abbiamo creato su facebook il gruppo - Vogliamo più Sardegna nel Governo Berlusconi - e a partire dalle prossime ore sarannop promossi volantinaggi e azioni simboli in tutte le sedi del Pdl per chiedere maggiore rappresentatività nel Governo Berlusconi, inoltre si possono lasciare commenti nel blog http://www.nuovaitalisardegna.tk e nel Social Network http://pdlitalia.ning.com", conclude Simone Spiga


22 dicembre 2009

Piazza Italia a Sassari diventa simbolo della legalizzazione delle droghe?

Piazza Italia a Sassari diventa simbolo della legalizzazione delle droghe? si proprio così, questa è la domanda che molti sassaresi si spanno facendo da quando è stata aperto il Mercatino di Natale in Piazza Italia a Sassari.

"Denunciamo che all'interno della mega struttura ideata dal Comune di Sassari, vi sia uno stand, gestito da immigrati, dove l'unico tema dominante è la marijuana, infatti si trovano gadget inneggianti la legalizzazione, metodi per fumarla e quant'altro sia riconducibile al tema", affermano in una nota congiunta Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani, movimento giovanile del Pdl e Luigi Todini, Responsabile Provinciale di Sassari della Lega Nord Sardegna.

"Vogliamo denunciare agli organi di stampa questa grave violazione delle norme in materia di tossicodipendenza, tutto fatto alla luce del sole e con l'avvallo del Comune di Sassari"..."la vicenda ci ha colpito e allo stesso tempo abbiamo sentito il dovere di denunciare questa vicenda che troviamo scandalosa", prosegue la nota di Spiga e Todini.

"Un'Amministrazione Comunale non può sostenere così vergognosamente queste posizioni e siamo pronti a far intervenire la Magistratura per far rispettare le Leggi italiane e ci auspichiamo che fatti del genere non avvengano mai più in una città italiana", concludono Simone Spiga e Luigi Todini.


7 novembre 2009

FRONTE IDENTITARIO” sollecita un intervento dei suoi referenti istituzionali sulla crisi in atto allo stabilimento ALCOA...

L'associazione “FRONTE IDENTITARIO” -in una nota dei suoi responsabili regionali Simone Spiga e Manolo Mureddu- afferma fortissima preoccupazione per la situazione di particolare crisi in cui versa il polo industriale di Portovesme. Proprio in questi giorni la Multinazionale ALCOA, leader dell'alluminio a livello mondiale, ha dichiarato che se entro la fine di questo mese non si avranno risposte esaustive rispetto alla vertenza sull'energia agevolata, potrebbe iniziare un “disimpegno” che porterebbe alla fermata degli impianti con conseguente messa in cassa integrazione di quasi 800 operai, più una perdita di quasi 1200 buste paghe tra i lavoratori dell'indotto. Inutile dire che una decisione del genere sarebbe una grave tragedia per un territorio già pesantemente segnato dalla crisi con la chiusura, a inizio anno, di importanti stabilimenti come Eurallumina e Otefail.
In questi giorni abbiamo sollecitato i nostri referenti istituzionali affinché possano fare pressione nei confronti della Giunta Regionale e del Governo Nazionale. A ogni modo lo scopo è stato quello di tenere alta la tensione e di far capire ai lavoratori che non sono rimasti soli. Alle sollecitazioni ha risposto con particolare attenzione il Consigliere Regionale del PDL Giorgio Locci che tempestivamente ha presentato un'interrogazione direttamente al Presidente della Regione e all'Assessorato al'Industria.
Vogliamo sottolineare la necessità che il Governo Nazionali attui quanto prima le politiche proposte dal Ministro Tremonti in materia di gestione delle imprese e di ridistribuzione degli utili d'impresa come unica soluzione per sviluppare sui territori una diversa politica economica e un nuovo modello di dialogo tra le parti.
Queste sono le istanza che la Destra Sociale sarda vuole promuovere e sostenere perchè la difesa dei lavoratori non può essere solo di una parte politica, ma dev'essere, anzi, il punto di partenza per una nuova idea di Centro Destra in Sardegna e non solo. 

 


10 marzo 2009

Tibet: Camera, fra i banchi del Pdl spunta la bandiera

Alcuni deputati del Pdl hanno messo sui loro banchi una bandiera del Tibet durante le dichiarazioni di voto in aula sulla mozione per le iniziative a tutela dei diritti umani. Accanto alla bandiera c'erano, fra gli altri, i deputati Carlo Ciccioli e Lucio Barami. Immediato l'intervento dei commessi: mentre Fabio Evangelisti dell'Idv continuava tranquillamente a parlare, gli assistenti parlamentari hanno preso la bandiera e l'hanno ritirata. Non è stata registrata alcuna protesta.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pdl tibet camera dei deputati

permalink | inviato da fronte il 10/3/2009 alle 20:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 gennaio 2009

Anche noi non votiamo Renato Soru



Vieni anche tu all'apertitivo tricolore!
 


9 gennaio 2009

Berlusconi a Cagliari

 Domani Sabato 10 Gennaio alle ore 17.00 presso la Fiera Campionaria di Cagliari, il Presidente del Consiglio sarà a Cagliari per l'apertura della Campagna Elettorale

Anche il Comitato Peggio Soru sarà presente con materiale cartaceo e manifesti

Ti aspettiamo!


17 novembre 2008

PDL. ALEMANNO: MERITO E PARTECIPAZIONE PER COSTRUIRLO 'SE FAREMO COSI' CI ASPETTANO 10 ANNI STORICI'

 

Costruire un partito solido, avvalendosi della "freschezza" dei giovani e del "nocciolo duro" della vecchia guardia, in modo da costruire un partito "solido, plurale e aperto a tutti", e assicurarsi "10 anni storici". E' questa l'idea del Pdl che ha in mente il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Arringando la platea del centro congressi di via dei Frentani, dove ha preso parte al convegno organizzato in vista della costituzione del Pdl, Alemanno afferma: "Abbiamo 4 mesi prima del congresso: in questo periodo dobbiamo dare il meglio di noi e confrontarci sulle regole, per dare vita a un partito plurale, con un'identita' solida, basata su un grande leader, Silvio Berlusconi, che ha salvato l'Italia dalla sinistra". Alemanno auspica poi che "da marzo non si faccia piu' distinzione tra chi appartiene ad An e chi a Forza Italia, ma ci si identifichi tutti nel Pdl". C'e' bisogno, per il sindaco di Roma, "di una forte organizzazione del partito, in modo da creare quel fondamentale ponte tra la societa' civile e le istituzioni, senza il quale le esperienze amministrative non possono essere soddisfacenti". Il Pdl, per Alemanno "deve essere un mix tra l'esperienza dei gazebo e l'esperienza piu' consolidata, per permettere alla classe dirigente di esprimere il nocciolo duro". Ma allo stesso tempo deve essere "aperto a tutti, e valorizzare chiunque abbia merito e valori da portare avanti". Tornando nei suoi panni di sindaco, infine, Alemanno assicura: "Questa amministrazione non si chiudera' nei palazzi del potere e non si arrocchera' sui privilegi, questa amministrazione rimarra' a servizio dei cittadini e di tutta Roma. Se riusciremo a fare cosi' si prospettano per noi- conclude Alemanno- 10 anni storici".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alemanno pdl

permalink | inviato da fronte il 17/11/2008 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 novembre 2008

Verso il Pdl


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. an circoscrizione 4 cagliari simone spiga pdl

permalink | inviato da fronte il 10/11/2008 alle 20:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 novembre 2008

Elezioni, ora An scuote il Pdl «Il candidato al più presto»

Tratto da Il Giornale di Sardegna

Il deputato Bruno Murgia all'attacco: «Potrebbe essere una donna»

«Il Pdl dovrebbe darsi una mossa e scegliere il proprio leader per le Regionali. E’ tempo che la gente sappia con chi ci presenteremo. Bas ta perdere tempo». È quanto sottolinea Bruno Mu rgia, deputato sardo di An, che lancia l' idea di una donna come candida ta presi - dente del Pdl. «L a Sardegna, per la sua vocazione autonomista, può essere un laboratorio politico. Bisogna saper osare e scegliere velocemente tra una rosa di candidati affidabili e attendibili, e sincer amente non mi dispiacerebbe - spiega - che a presentarsi fosse una candidata. C'è spazio per le novità e la gente vuole una politica diversa, che dia soluzioni ai gravissimi problemi della nostra isola ». Per i l momento, dopo il no (con possibilità di rivedere la decisione) di Pisanu, nel Pdl la corsa è divanta a otto. Dai politici agli imprenditori prestati alla politica. Sino ad arriv are ai sindaci e agli ex sindaci. UN ME SS AG GIO quasi parallelo a quello lancia to da Alleanza nazionale arriv a dall 'altr a parte della barrica ta. Almeno per quanto riguarda i tempi: «È ora che la coalizione di centrosinistra decida come deve concludere la legisla tur a e come deve affrontare le elezioni del 2009». Lo ha sostenuto il coordina tore regionale della Sinis tra democratica, Pie tro Ma ur andi, che sollecita un chiaro pronunciamento da parte del Pd sulla proposta di primarie di coalizione per la scelta del candida to presidente. «I n accordo con le altre forze politiche della coalizione, abbiamo proposto alla segretaria del Pd un incontro della maggioranza per i primi giorni della prossima settimana, per definire alcune grandi opzioni programmatiche e le procedure per la designazione del candidato presidente per il centrosinis tra - spiega il coordina tore di Sd -. Noi r estiamo fermi sulla proposta delle primarie di coalizione: si tratta ora di definire le modalità e i tempi. Il Pd deve dire con chiarezza - conclude Ma urandi - se è disposto a seguire questa strada, che resta per noi l’unica possibile per coinvolgere gli elettori di centrosinis tra, in un confronto libero e aperto sul programma, sulla leadership e sul modo di esercitarla nell’interesse della Sardegna». Un a battaglia, quella per i candida ti, che dovrebbe arriv are alla nomina di un vincitore almeno a Natale. Altri - menti rischia di essere tardi.


27 agosto 2008

Benventui i camerati di Casa D'Italia Prati

 

Dopo un periodo di analisi, riflessioni e dibattiti interni, la Comunità identitaria CASA D’ITALIA PRATI e tutte le sue strutture militanti, associazionistiche e metapolitiche hanno deciso di uscire dalla Fiamma Tricolore. Da tempo avevamo indicato la nostra posizione ed oggi non facciamo che proseguire in quella direzione. La Federazione romana della Fiamma da 4 anni è sempre stata avanguardia del Partito ed anche oggi, esponendoci anche a critiche ed attacchi, decidiamo di assumere questo ruolo e con questa nostra decisone di dare coraggio a chi è ancora indeciso nel giocare un ruolo politico diverso da quello assunto fino ad oggi. Certi di poter continuare a rappresentare un’area sociale, identitaria e nazionale all’interno del Pdl, ci auguriamo di rivedere tutta la Comunità fiammista riunita quanto prima all’interno di quel popolo che marciò al nostro fianco il 2 dicembre di due anni fa. Concludiamo ringraziando tutti quelli con cui abbiamo condiviso 4 anni di lavoro politico. A tutti facciamo un grosso e sincero in bocca al lupo, certi che i rapporti umani nati da questa comune esperienza continueranno ad essere solidi, al di là delle diverse scelte politiche.

Infine annunciamo che, venerdì 29 e sabato 30 agosto, a CASA D’ITALIA PRATI, si terrà il PRIMO LABORATORIO dell’AIR, Area Identitaria Romana, dove oltre a lavorare sul programma politico si decideranno le scelte future della nostra Comunità.

Giuliano Castellino – Presidente Casa d’Italia Prati

e responsabile AIR

Simone Viti - Responsabile AIR Roma Sud

Daniele Valia – Responsabile AIR Roma Est

Giorgio Raffaele – Responsabile AIR Roma Nord

Luca Marsella – Responsabile AIR Roma Sud

Tatiana Ovidi – Protagonismo Femminile

Giancarlo Trovato – Non solo chiacchiere – G.I.SO. Onlus

Daniele Scarafoni – Identitur

Lorenzo Frosi – AIR – Scuole ed Università

Antonella Nardi – Laboratorio Artistico V37

Massimo Mosca – AIR Trasporti

Michele De Lazzaro – Ass. DIM-ORA

Paolo Sidoni – Cineforum Romano

Fiamma Pugliese – Ass. Fotografi in prima linea

Alessandro Ferrara – FM Radio Area Identitaria


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casa d'italia prati pdl

permalink | inviato da fronte il 27/8/2008 alle 0:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 luglio 2008

AN/ SABATO ASSEMBLEA,LA PARTITA DI ALEMANNO: REGOLE CHIARE IN PDL

L'approdo finale non è in discussione, il Pdl è la meta di Alleanza nazionale. Ma sul come arrivarci le 'ricette' sono diverse. Il minimo comun denominatore emerso nelle riunioni delle ultime settimane è non cadere nel cono d'ombra, non rimanere schiacciati fra l'attivismo leghista sulle riforme e le battaglie berlusconiane sulla giustizia. Ma chi sempre più di frequente mostra insofferenza per le modalità di avvicinamento al Pdl è l'area che fa capo al sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Sabato c'è l'assemblea nazionale del partito. Un appuntamento nel quale si fisserà una nuova assemblea che avrà il compito di indicare la data del congresso. Alemanno dovrebbe intervenire all'incontro del fine settimana e, secondo chi lo conosce bene, proverà a fissare dei paletti. Nessuna frenata sulla meta, sia chiaro. Il ragionamento del sindaco è che non è possibile costruire un partito, il Pdl, guidati solo dall'obiettivo di dar vita a un soggetto con il 40% dei consensi. Il primo punto da chiarire è però proprio quello 'aritmetico'. Le regole per la costituzione del nuovo soggetto, che emergeranno dalla bozza di statuto, sono al centro delle preoccupazioni di Alemanno.

Il 70% a Forza Italia, il 30% ad An. Questi sono i numeri intorno al quale si giocherà la partita congressuale, la rappresentanza dei due partiti nel nuovo soggetto politico. Ma l'appunto che muove Alemanno è proprio questo: non irrigidirsi su questo schema, serve tenere conto delle differenze territoriali, dei consensi sul territorio, regione per regione, sezione per sezione.

Da qui scaturisce poi il ragionamento sui valori. Alemanno vuole il Pdl, ma il sindaco intende battere proprio su questo tasto, sul bagaglio valoriale che Alleanza nazionale porterà nel Pdl, sulla 'mission' che fino ad ora non è emersa con chiarezza nei primi mesi di governo. Serve uno scatto, insomma, per uscire dal torpore. Non è un caso che proprio Alemanno fu l'unico a mostrare qualche cautela alla vigilia della lista unitaria alle politiche. Chiese "rispetto" per An e i suoi militanti, reclamò un congresso. "Deve essere chiaro - aggiunse - che la parte centrista e quella di destra devono avere pari dignità". Nessuno stop al Pdl, solo volontà di incidere sulle regole e, naturalmente, coagulare una sensibilità all'interno del partito, anzi dei partiti.

Facendo leva, com'è ovvio, sull'incarico che ricopre. Non è infatti un mistero che proprio il sindaco, al netto del necessario rapporto che quotidianamente coltiva con l'esecutivo per far fronte alle necessità della Capitale, gode di maggiore agibilità politica rispetto agli altri colonnelli occupati nell'azione di governo o nell'attività parlamentare.


11 maggio 2008

AN: LA RUSSA REGGENTE, MAI OSPITI IN CASA ALTRI

L'assemblea di An ha accettato le dimissioni di Gianfranco Fini da presidente e nominato Ignazio La Russa reggente del partito. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, nel suo intervento ha detto "Gianfranco Fini lascia per ragioni legate al suo alto ruolo istituzionale la guida di An, ma resta idealmente il nostro leader. A lui va il grazie piu' affettuoso per quanto realizzato in questi lunghi venti anni di battaglie politiche coronate oggi da un successo senza precedenti. Ora Ignazio La Russa, il comitato di reggenza e tutta la classe dirigente - ha aggiunto Matteoli - sara' impegnata in un'altra scommessa, quella della nascita del nuovo partito unico, il Popolo della liberta'. Mette le cose in chiaro lo stesso neo-reggente che scandisce "ospiti in casa altrui? se lo mettano in testa tutti: questo non accadra' mai!". AN riconosce la validita' del Pdl, ne rivendica in realta' una sorta di primogenitura ('cosa e' AN del '94 se non il Pdl del 2008?', domanda Fini alla platea). "Non saremo - ha detto ancora la Russa - in questa fase di transizione, investiti del ruolo notarile di liquidazione di un'esperienza ma di quello, esaltante, della levatrice che fa nascere un nuovo soggetto". (AGI)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. An Pdl La Russa

permalink | inviato da fronte il 11/5/2008 alle 13:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
iniziative

VAI A VEDERE

Simone Spiga Blog
Bruno Murgia
Fare Verde Cagliari
Acque Sociali
Militanti per la Vita Sardegna
Daniele Maoddi
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali
ColoniaDux
SardegnaNonConforme


 

 



 























 RESPONSABILI REGIONALI

Simone Spiga

 

Manolo Mureddu 

CERCA