.
Annunci online

nuovaitaliasardegna
Associazione Culturale Nuova Italia - Sardegna


Diario


24 maggio 2008

ESSERE IDENTITARI

Di Andrea Pili

Da ormai un anno è comparsa sulla scena politica giovanile il “Fronte Identitario”. Tuttavia, manca un manifesto dei valori e per questo siamo oggetto di facili critiche da parte di tutti gli allergici alla parola “identità”. Questa parola è da molti definita come vaga e addirittura falsa, oggetto di una politica populistica.

Urge spiegare dunque a tutti cosa sia l’identità per noi, così che la nostra azione politica sia comprensibile a tutti.

L’identità non può essere spiegata. L’identità siamo noi, è la nostra sostanza; nessuno deve spiegare perché è se stesso e non è altro. Piuttosto che chiederci cosa sia l’identità, dobbiamo chiederci: chi siamo? La risposta a questa domanda forma la triade dei nostri valori: UOMO-NAZIONE-TERRA. La nostra opera è rivolta alla difesa di questi tre valori, che poi vuol dire difendere noi stessi lottando per tutta la comunità.

La nostra coscienza di uomini dirige la nostra battaglia sociale, per uno Stato in cui le persone siano realmente padrone del proprio destino e non un mezzo per l’economia. La socializzazione è il nostro obiettivo per fare di ogni individuo un uomo padrone del proprio lavoro e della propria vita. Un uomo che vede gli altri individui non come un ostacolo ma come una meta parallela. Noi vogliamo realizzare l’associazione più vasta possibile, nella convinzione che nella nostra epoca individualista la più grande povertà risieda nella mancanza di rapporti sociali. L’Associazione è l’unica garanzia di libertà individuale non in contrasto con la società. L’uomo per e nello Stato e lo Stato degli e per gli uomini, la massima aspirazione del singolo non deve contrastare la massima forza dello Stato. In questo, la nostra visione della democrazia è nettamente vicina a quella classica. Il nostro è anche un “umanesimo del lavoro”, decisi a sostenere che il lavoro sia il fondamento della nostra personalità e non una merce; perciò premiamo contro gli speculatori per uno Stato in cui il lavoratore abbia una posizione centrale nella direzione della società. Siamo uomini consapevoli di appartenere ad una Nazione e di essere nulla al di fuori di questa. Nazione come unione eterna tra noi, gli eroi del passato e il nostro futuro. Nazione come comunità di destino, ragione primaria della nostra vita. L’uomo può esistere soltanto nella società, in quanto la sua opera deve assolutamente essere per gli altri. L’uomo è società, infatti senza questa la sua opera sarebbe vana; l’uomo è solamente come è visto dalla società. L’individuo in se non esiste: dalla nascita siamo educati nella Nazione e viviamo grazie ad essa. Questa nostra consapevolezza ci porta ad agire per difendere l’identità nazionale e la Nazione come unico principio su cui possa basarsi una seria democrazia. Infatti, lo Stato deve appartenere ad ogni cittadino sulla base della nazionalità. Non accettiamo che qualsiasi categoria particolare di religione, classe o politica si impossessi dello Stato di tutta una nazione. Senza il principio di nazionalità non esisterebbe nessuna base per una legislazione condivisa; ci sarebbe solo un approccio individualista verso le istituzioni. Noi crediamo dunque che la mancanza di una identità nazionale sia il più grande male dell’Italia, il cancro che uccide la coscienza civica e quindi l’anticamera della criminalità organizzata. Noi vogliamo difendere la Nazione, proteggendo in essa noi stessi, la convivenza civile. Il nostro legame con la Terra regge la nostra politica ambientalista. Siamo coscienti di essere natura e quindi sappiamo di non poter danneggiare essa senza distruggere anche noi stessi. Gli uomini non devono esercitare un impero sulla natura come esseri superiori e avulsi dal mondo. Con questa certezza vogliamo proteggere le realtà locali in cui è presente la comunità più diretta in cui l’uomo diventa padrone di se.

Questi sono i nostri ideali, questo è il nostro Fronte. Perseguendo le nostre battaglie identitarie vogliamo essere un’oasi in mezzo al deserto compiuto dal Leviatano neoliberista con il suo nichilismo passivo. Con i nostri tre valori vogliamo liberare l’individuo da tutto ciò che lo allontana dal proprio essere. A testa alta avanziamo per creare degli Uomini, uomini nuovi al posto dell’individuo senza volto del mondo globalizzato.

AVANTI IDENTITARI!!!

pubblicato anche su www.sardidentitari.tk


20 maggio 2008

Nasce il Blog di SardIdentitario

 Nasce in Sardegna un nuovo Blog Identitario

sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
iniziative

VAI A VEDERE

Simone Spiga Blog
Bruno Murgia
Fare Verde Cagliari
Acque Sociali
Militanti per la Vita Sardegna
Daniele Maoddi
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali
ColoniaDux
SardegnaNonConforme


 

 



 























 RESPONSABILI REGIONALI

Simone Spiga

 

Manolo Mureddu 

CERCA