.
Annunci online

nuovaitaliasardegna
Associazione Culturale Nuova Italia - Sardegna


Diario


25 gennaio 2008

BUON GIORNO ITALIA, L'INCUBO PRODI E' FINITO!

 Di Luigi Curci

Commentare la giornata politica della "caduta" risulta davvero impresa ardua! Non so se far prevalere la gioia per la caduta del peggior governo della storia repubblicana o il dolore per il disagio causato in questi due anni di mal governo!
Partiamo da una certezza: quando Prodi sale a Palazzo Chigi non supera due anni di vita!!! Sistema maggioritario (quello del 1996) o sistema proporzionale (quello del 2006) poco cambia, Romano cade comunque! O da sinistra o dal centro, poco importa, qualcuno fa cadere dopo 2 anni una maggioranza estremamente eterogenea messa in piedi per vincere le elezioni, anzi, per opporsi a Berlusconi, già Silvio...se non ci fosse lui la sinistra lo dovrebbe inventare, unico motivo per tenere insieme teodem, liberali, socialisti ex comunisti, socialisti post craxiani, radicali, ex democristiani, comunisti, ambientalisti e perchè no, anche Senatori a vita ma anche gente a cui forse forse della politica non gliene frega niente...e in tutto questo, mica per caso, Romano cade, ed è questo l'importante, che porti gioia, molta, o che porti dolore!
Chiedeva la fiducia, Romano ovviamente, perchè presumeva di aver fatto qualcosa di buono...senza dimenticare che la sinistra radicale scendeva in piazza contro il governo, per politiche contro il precariato, con i ministri del governo che contestavano (frase che appare surreale ma è la verità)!
Chiedeva la fiducia per l'importante lavoro legislativo svolto! Quale lavoro? Nessuna proposta, nessuna riforma. Solo controriforme...controriformare ciò che ha fatto il centrodestra perchè, come ricordavo prima, solo questo li tiene uniti e li rende operanti, l'odio per l'avversario. Ed è così che alla riforma delle pensioni della CDL segue una controriforma, alla riforma sulla giustizia della CDL segue una controriforma, alla riforma scolastica della CDL segue una controriforma...e se avessero avuto il tempo avrebbero completato le controriforme su immigrazione e televisione, perchè i governi che cadono son quelli che distruggono non quelli che creano! Solo una legge ha il marchio di fabbrica di questo governo! Parlo delle liberalizzazioni di Bersani, le liberalizzazioni sulla distribuzione della benzina (prezzo aumentato), sulla produzione del pane (prezzo aumentato), sulle licenze dei taxi (prezzo aumentato), sui costi delle ricariche telefoniche (prezzo dimunuito ma scelta decisa dall'Antitrust ed imposta al governo dopo una petizione lanciata da un ragazzo di Azione Universitaria)...
Oggi Romano, il caro Romano, ha chiesto la fiducia ai Senatori perchè i fratelli palestinesi migrano verso l'Egitto. Situazione umanitaria allarmante per carità! Ma prima di pensare al Medio Oriente vogliamo ricordarci della dignità italiana calpestata dai rifiuti in Campania, dal silenzio del Papa alla Sapienza (che poi si è rivelato un ordine di Palazzo Chigi) e dai titoli della stampa europea e americana che ci riempiono di ridicolo???
Ci chiedeva la fiducia per fare le riforme Romano...lui? Che reggeva il governo sulla salute della Montalcini e sul ghigno di Scalfaro,lui che non riusciva ad amministrare l'ordinario voleva impegnare il Parlamento a sforzi straordinari? Lui, Presidente di un partito, il Partito Democratico, che ha tre posizioni differenti su come riformare la legge elettorale? Lui, che parla di riduzione dei costi della politica nominado 102 membri nel suo Governo (e c'erano anche quelli dell'Italia dei valori tanto bravi a fare prediche)? Lui che parla di riforme costituzionali proponendo modifiche pari pari a quello che ha bocciato al referendum costituzionale del giugno 2006 promosso dal precedente governo?
Il governo delle bizzarie, della finanza disastrata (oggi l'ultimo richiamo di Almunia), delle tasse e dell'inflazione mentre Padoa-Schioppa se la ride, delle rimozioni dei genereali delle forze armate poi dichiarate illegittime nei tribunali mentre sempre Padoa-Schioppa se la ride (ma insieme a Visco), dei Dico e non Dico...e alla fine "dicevano", delle più disparate manifestazioni di piazza, e non solo quelle politiche come il favoloso 2 dicembre 2006, ma anche e soprattutto quelle dei taxisti, quelle dei camionisti che bloccano l'Italia...quella delle famiglie durante il family day, perchè alla quarta settimana non si arriva ma nonostante tutto si pensa ad altro, della gente che in pratica va in piazza perchè INCAZZATA. Delle bizzarie dicevo...come quella dei Ministri che protestano contro il proprio Governo, come quella Ministra che va alle feste di Briatore e poi dice di non conoscerlo...come il portavoce del Premier (beh qui non aggiungiamo altro)...come il Ministro ambientalista che riempie di rifiuti la Campania...come quel Ministro degli Esteri che dice che se il rifinanziamento della missione in Afghanista non viene votato "si va tutti a casa" e poi, nonostante il voto contrario, resta per altri 10 mesi a fare il Ministro...come quel Ministro che vuol aumentare il limite di droga "leggera" assumibile per poi tornare sui suoi passi perchè arriva una condanna del TAR...come quel Ministro che propone il pacchetto sicurezza quando ormai di sicurezza non ce n'è più, quando ormai le "gazzelle" restano senza benzina  e si concede un aumento di 5€ alla busta paga delle forze di polizia...come continuare? Son troppe le cose da dire, continuiamo domani! Se vi va! Si può parlare di trasformismo e di contratti di lavoro nel buio della notte per comprarsi il voto di un senatore in ribellione! Se vi va ne parliamo!
Pensiamo al futuro, andiamo avanti. La Destra ha il dovere di affrontare la situazione difficile nel modo più serio. Dare la voce al Popolo per ricevere la fiducia per tornare al Governo. Senza gli errori della volta precendente, senza paura, con l'esperienza che forse ci mancava. La gioia della caduta di Prodi corrisponde anche con la consapevolezza che tempi di lavoro ci aspettano.
Dimostriamo che l'antipolitica nasce per colpa del cattivo governo, restituiamo politica e dignità a questo Paese. Senza polemiche, senza inciuci a breve o lungo termine...ma con tanta chiarezza e lavoro! Con tanto amore per l'Italia!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Prodi Italia Luigi Curci Simone Spiga Ag An

permalink | inviato da fronte il 25/1/2008 alle 15:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 gennaio 2008

Domenica 27 Gennaio ALEMANNO a Cagliari

 

Domenica 27 Gennaio, alle ore 10,00, si terrà a Cagliari, presso l'Hotel Mediterraneo, l'Assemblea Programmatica Regionale di Alleanza Nazionale, in vista della Conferenza Programmatica Nazionale di Marzo.
Presiederà l'Assemblea l' On. Gianni Alemanno


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Alemanno An Alleanza Nazionale Cagliari Sardegna

permalink | inviato da fronte il 24/1/2008 alle 11:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 gennaio 2008

Ciao Mario

Sarai sempre al nostro fianco!

CROLLA MURO EX CASERMA, UN MORTO A TEMPIO

Un giovane di 20 anni, Mario Carta, e' morto a Tempio Pausania, in Sardegna, travolto da un muro. La tragedia si e' verificata intorno alle 20 in 'via del nuovo stadio' dove si trova il vecchio edificio della ex caserma 'Fadda'. Il crollo ha interessato un tratto di circa trenta metri di muro. Quando i vigili del fuoco lo hanno estratto dalle macerie, Carta era ancora in vita. Trasportato all'ospedale di Tempio, nonostante gli sforzi dei medici, il suo cuore ha cessato di battere intorno alle 22. Mario Carta era da poco stato eletto segretario del circolo tempiese di Alleanza nazionale. Sul posto sono giunti carabinieri, polizia, vigili del fuoco e numerosi volontari. Si scava tra le macerie per verificare se altre persone siano state coinvolte nel crollo. Tra le cause del cedimento strutturale le abbondanti precipitazioni piovose e nevose delle scorse settimane e dal vento di maestrale che spira con raffiche fino a 35 nodi nel nord-est della Sardegna.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mario Carta azione Giovani Tempio

permalink | inviato da fronte il 23/1/2008 alle 0:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 gennaio 2008

Spiga (An Cagliari): Dove parcheggeranno i residenti, i commercianti e gli avventori del Mercato il prossimo 26 Gennaio?

  

“Nella giornata di Martedi 22 Gennaio sono apparsi alcuni cartelli recanti un ordinanza, la n° 99/viab. del 21 Gennaio che vieta il parcheggio nella Via S. Alenixedda per Sabato 26 Gennaio a causa dell’inaugurazione dell’Anno Giudiziario che si svolgerà la mattina del 26 presso il Teatro Lirico”, afferma Simone Spiga, Capogruppo di An della Circoscrizione n°4.

“Uno sfregio ai residenti della zona che la mattina del 26 Gennaio si troveranno ancora più penalizzati con la riduzione di altri 70 parcheggi per consentire alle autorità di posteggiare in sicurezza”, prosegue la nota di Spiga.

"Perchè non farla da altre parti? perchè gravare sui cittadini? Tutte domande che attendono risposta, anche perché la situazione parcheggi nella zona non vede soluzione; infatti ad oggi ancora non è stato aperto il Parcheggio di Via Manzoni, che a detta dell’Assessore Lorrai sarebbe stato inaugurato lo scorso Dicembre, non sono stati fatti i parcheggi a spina di pesce nella Via S. Alenixedda e Via Salaris e l’orario di chiusura del parcheggio temporaneo di Via Bacaredda (ore 21.00), non è consono agli interessi dei cittadini residenti", incalza Spiga

"pronti a farci sentire con ogni mezzo, chiediamo al Comune di Cagliari di essere interpellato ogni qualvolta si decida di gravare sui cittadini, comunque a partire da questa sera sarà distribuito un volantino e radccoglieremo delle firme per chiedere di vietare altri eventi del genere che recano solo danni ai cittadini residenti e ai commercianti", conclude la nota di Simone Spiga



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. an. cagliari via s. alenixedda

permalink | inviato da fronte il 22/1/2008 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 gennaio 2008

Questa sera presidio mobile del Comitato Peggio Soru davanti al porto di Cagliari

Dopo le innumerevoli manifestazioni promosse dal Comitato www.peggiosoru.tk insieme ai movimenti politici del Centro Destra e non solo, anche oggi sarà per Cagliari una giornata di mobilitazione.

“Una nostra delegazione sarà questa sera al Porto Canale per verificare l’arrivo di alcune navi sullo scalo marittimo, sarà un presidio mobile e veloce”, afferma Simone Spiga, referente del Comitato.

“Le nostre iniziative in questa settimana hanno visto un grande coinvolgimento dei cittadini sardi, raccogliendo insieme a Forza Italia Giovani, Azione Giovani, Giovani Udc e Fiamma Tricolore Giovani senza alcuna violenza e senza alcuna intemperanza politica”, prosegue la nota.

“Vogliamo inoltre esprimere solidarietà vera e forte al Sindaco di Cagliari, Emilio Floris per le gravi affermazioni del Consigliere Regionale di Progetto Sardegna, Sandro Frau”…”Vogliamo portare in Consiglio il rifiuto pacifico e fermo dei tanti sardi che non condividono la scelta solitaria del Presidente della Regione”, conclude Simone Spiga.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sardegna peggio soru

permalink | inviato da fronte il 17/1/2008 alle 17:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 gennaio 2008

Spiga (An): No alla spazzatura campana, la protesta continuerà

“Quello di ieri notte non è altro che l’esasperazione di un intero popolo che non ha accettato la decisione di diventare la pattumiera d’Italia, certamente altra cosa è la devastazione dele scalinate di Bonaria”, afferma Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani.

“Soru, Prodi e tutta la sinistra però non posso strumentalizzare quello che è avvenuto, una protesta civile di alcune migliaia di persone ha subito un durissimo colpo dalle 23.00 quando purtroppo vi sono state situazioni che con la protesta non avevano molto a che fare”..”però nessuno potrà mai nascondere che ieri sera in Viale Bonaria c’erano migliaia di sardi, famiglie, ragazzi offesi dalle decisioni del Centro Sinistra sardo”, incalza Spiga.


“E’ vero molti movimenti di destra erano presenti, Azione Giovani con una delegazione di cento militanti, ma la nostra protesta è rimasta spiazzata da queste frange che nulla hanno a che fare con la protesta di questi giorni, anzi ha dato un colpo molto grave alla mobilitazione trasversale di questi giorni, che hanno visto anarchici, indipendentisti e militanti di destra insieme nella protesta davanti al Porto Canale”…”Tutti noi abbiamo rischiato in prima persona a volto scoperto, decine di nostri ragazzi sono stati denunciati, ma ieri non è stato così e appena le cose sono degenerate ci siamo allontanati, la dimostrazione che il nostro intento era quello di manifestare civilmente lo dimostra il fatto che sotto le scalinate di Bonaria durante i primi momenti dei tafferugli, ci siamo trovati al fianco a esprimere solidarietà ai militanti della Sinistra Democratica che presente in piazza per esprimere una posizione opposta alla nostra”, prosegue Spiga.


“Certamente rimane il dato complessivo, cioè tutte le proteste, anche le più estreme sono il risultato di folli decisioni di Soru che vorrebbe far diventare la Sardegna la pattumiera dell’Italia”, conclude Spiga.


11 gennaio 2008

Sanna (AN Sardegna): Solidarietà e sostegno ai sardi che manifestano contro la scelta di Soru di far diventare la Sardegna la discarica d’Italia

“Non ci sono parole, la scelta di Soru è vergognosa e il popolo sardo sta rispondendo unitariamente, con tanta civiltà e rispetto, ma con la forza di un popolo che difende i propri interessi”, afferma Matteo Sanna, Consigliere Regionale di An.

“Va inoltre censurato l’atteggiamento del Ministero dell’Interno che ha disposto di disperdere i manifestanti pacifici con metodi che in alcuni momenti sono stati molto discutibili”…”le manifestazioni che si stanno susseguendo in tutta la Sardegna e in particolar modo a Cagliari vedono una popolazione unita senza simboli di parte, anzi è meglio dire con tutti i simboli di parte, tra la sinistra istituzionale della Partito Democratico e di Rifondazione Comunista che forse non si è ancora accorta che in Sardegna stanno arrivando rifiuti indifferenziati dalla Campania”, prosegue la nota di Matteo Sanna.

“In particolar modo voglio esprimere solidarietà ai militanti di An e Azione Giovani che ieri notte sono stati portati in Questura fino alle 3 di notte e sono stati denunciati”…”La mobilitazione proseguirà, tutti i sardi devono sapere che Alleanza Nazionale sarà sempre al loro fianco”, conclude Matteo Sanna.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Rifiuti Campania An Matteo Sanna

permalink | inviato da fronte il 11/1/2008 alle 13:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 gennaio 2008

Blitz di An e Ag contro la Giunta Regionale che vuole far diventare la Sardegna la pattumiera della Campania









Questo pomeriggio si è svolto il blitz promosso da Alleanza Nazionale e dalla sua organizzazione giovanile, Azione Giovani per contestare, in concomitanza con l'incontro tra Prodi e i Presidenti delle Regioni, la scelta di smaltire in Sardegna una parte dei rifiuti campani.
L'iniziativa ha visto la partecipazione di una delegazione di militanti di An alla presenza del Capogruppo di An in Consiglio Regionale, Ignazio Artizzu.
I militanti hanno portato una cinquantina di bustoni di spazzatura davanti alla sede della Giunta Regionale in Viale Trento e hanno dichiarato che sono pronti ad impedire con ogni mezzo l'arrivo in Sardegna dei rifiuti campani.
L'iniziativa sarà la prima di una serie che vedranno An e Ag impegnate nel contrastare questa folle decisione di Soru che non può essere visto se non come un soccorso rosso alla Giunta Bassolino e al Presidente Prodi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Peggio Soru rifiuti campani Sardegna

permalink | inviato da fronte il 9/1/2008 alle 19:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


8 gennaio 2008

RIFIUTI. SPIGA (AN): SARDEGNA NON DIVENTI PATTUMIERA CAMPANIA

(DIRE) Roma, 8 gen. - "Sembra essere diventata una telenovelas, ogni volta che le giunte di sinistra della Campania non riescono a smaltire i rifiuti, cercano la Sardegna per donarci la loro monnezza". Lo dice polemicamente Simone Spiga, componente del coordinamento regionale di An.
"Voci, ancora voci, ma non si sa per quanto, questa mattina nel giro di un paio d'ora prima l'ufficio stampa del presidente Soru ha smentito l'arrivo dei rifiuti campani, poi pochi minuti fa gli uffici dell'assessorato all'Ambiente invece hanno detto il contrario"... La Sardegna, pero', "non puo' diventare una delle pattumiere della Campania, non c'entra la solidarieta' nazionale, non ci riguardano i fallimenti politici della sinistra campana e nazionale e per questo non possiamo tollerare che ci portino la loro immondezza", prosegue la nota di Spiga.
"Poi ci piacerebbe sapere che tipo di rifiuti dovrebbero arrivare in Sardegna, Soru, Bassolino e Prodi non possono pensare di poter decidere sulla testa dei sardi e per questo siamo pronti a denunciare ogni ipotesi di far diventare la Sardegna la pattumiera d'Italia", conclude Simone Spiga.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Spiga An Campania Sardegna rifiuti

permalink | inviato da fronte il 8/1/2008 alle 15:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 gennaio 2008

La vecchina sfreccia con la Mini - tratto da L'Unione Sarda

Una giornata di grande festa per tutti i bambini. Grazie alla raccolta di beneficenza sono stati distribuiti migliaia di doni.
Anche quest'anno sono state numerose in città le iniziative legate alla ricorrenza dell'Epifania. La Befana ha dispensato giocattoli nelle piazze, nei parchi, negli oratori, nei centri anziani e negli ospedali. Tra le manifestazioni più riuscite la grande festa dell'Epifania ai giardini pubblici promossa dalla Circoscrizione 1, la Befana Tricolore in Mini organizzata in piazza Giovanni XXIII e la Befana della Circoscrizione 5. Quindi la terza edizione della Befana della Polizia municipale, ripristinata nel 2006 dopo 40 anni di assenza, che ha consentito di raccogliere oltre 600 doni. Due agenti si sono improvvisati “befani per un giorno” e hanno consegnato i pacchetti ai bambini malati ricoverati nella Clinica Macciotta e nei reparti di pediatria del Brotzu, del Microcitemico e dell'ospedale di Is Mirrionis.
Notevole successo ha riscosso la festa dell'Epifania organizzata dalla Circoscrizione 1 e dall'associazione Efys ai Giardini pubblici. Tra giochi e spettacoli di animazione, la mattinata è filata via veloce in un clima di spensieratezza che ha contagiato tutti. A mezzogiorno i più piccoli si sono riuniti in cerchio di fronte alla grande fontana e hanno ricevuto in dono la classica calza piena di dolcezze.
In piazza Giovanni la Befana non è venuta di notte, come recita la popolare filastrocca, bensì a mezza mattina. E non è scesa dal cielo a cavallo della scopa volante: è arrivata invece alla guida di un corteo di Mini Cooper d'epoca, stracolme di giocattoli e dolciumi fino al tettuccio. Le piccole auto hanno fatto il loro ingresso trionfale in piazza Giovanni alle 10,30. Ad attenderle una folla di bambini in visibilio. Le Mini sono state prese d'assalto e la Befana ha avuto il suo bel da fare per riuscire ad accontentare tutti. La distribuzione dei doni (circa 3.000) è andata avanti fino all'ora di pranzo tra applausi, salti di gioia e le immancabili foto ricordo. Le Mini (5 diversi modelli risalenti ai primi anni 70) sono state messe a disposizione dall'associazione Auto club 4 Mini diretta da Michele Cau. A fine mattinata le auto storiche hanno sfilato in corteo per le vie della città e poi sono rientrare alla base per i saluti finali.
Befana protagonista anche negli oratori delle parrocchie: a Sant'Elia e a La Palma la vecchina ha distribuito giocattoli ai bambini bisognosi. L'iniziativa di beneficenza è stata promossa dalla Circoscrizione 5 in collaborazione con l'associazione Janas Volley. In totale sono stati distribuiti oltre 600 doni.


6 gennaio 2008

Grande successo per la BEFANA TRICOLORE A CAGLIARI

 




5 gennaio 2008

SALARI. POLVERINI (UGL): GOVERNO PREDICA BENE E RAZZOLA MALE

Roma, 5 gen. - Sui salari "il governo non puo' continuare a predicare bene e razzolare male: c'e' un problema ormai gigantesco di tenuta del potere d'acquisto degli stipendi e delle pensioni". E' quanto dichiara il segretario generale dell'Ugl, Renata Polverini, che nota come "le risposte che arrivano dalla politica sono ancora soltanto promesse di presa in considerazione piuttosto che di soluzione e rinviano a futuri tesoretti che la crisi economica mondiale in corso probabilmente cancellera'".
Per l'Ugl serve invece "un intervento immediato e strutturale perche' non passa giorno al quale non assistiamo all'ennesimo aumento dei prezzi e delle tariffe di beni di primaria e insopprimibile importanza, mentre l'inflazione ha ormai rialzato la testa battendo di gran lunga salari fermi a tre, quattro anni fa per sei milioni di lavoratrici e lavoratori".
Il sindacato chiede quindi "un provvedimento d'urgenza sul fiscal drag, per restituire almeno ai lavoratori ed ai pensionati quanto perso con la sola erosione fiscale, ed una forte iniziativa sulle tariffe, magari cominciando a bloccare e a discutere con le parti sociali, sino ad oggi escluse, della manovra che si sta attuando sulle bollette della luce con la soppressione delle fasce cosiddette sociali". Una manovra "che rischia di provocare aumenti esponenziali ed inattesi per tutti gli utenti".
Polverini conclude evidenziando che va "riconsiderata tutta la tassazione locale che costituisce, soprattutto al sud dove le Regioni, come dimostra la vicenda della Campania, non brillano certo per efficienza e penalizzano le popolazioni con addizionali Irpef piu' alte che nel presto d'Italia, un aggravio insopportabile per le tasche dei cittadini". Tutto questo "in attesa di arrivare ad una revisione dell'intero sistema fiscale che intervenga sui redditi da lavoro dipendente e da pensione ma che soprattutto rimetta al centro dell'attenzione la famiglia a cominciare da seri interventi di sostegno per i figli".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ugl Polverini salari

permalink | inviato da fronte il 5/1/2008 alle 13:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 gennaio 2008

Cagliari: La Befana quest'anno viene in Mini

Anche quest'anno le organizzazioni giovanili della destra identitaria insieme a diverse Associazioni Culturali hanno promosso la Befana Tricolore, appuntamento ormai che si svolge da sei anni a Cagliari nella Piazza Giovanni XXIII.

Quest'anno l'iniziativa voluta dal Circolo Nuova Italia, che riunisce diverse Associazioni Culturali vicine all' ex Ministro delle Politiche Agricole, Gianni Alemanno e dall'Associazione Blocco Studentesco vede diverse importanti novità, come ad esempio la collaborazione dell'Associazione AutoClub 4 Mini.

“Abbiamo voluto portare delle novità all’organizzazione della Befana Tricolore, infatti Domenica 6 Gennaio alle ore 10,30 presso la Piazza Giovanni XXIII sul lato della fontana, la Befana arriverà guidando una Mini da collezionismo”, affermano Simone Spiga e Andrea Palmas, promotori dell’iniziativa.

“A seguire dopo le 12,30 l’Associazione delle Mini ha previsto un corteo delle auto d’epoca per le vie di Cagliari con partenza dalla Piazza Giovanni XXIII con il seguente percorso: Via Don Macchioni, Via dei Giudicati, Via Bacaredda, Via Sonnino, Via Viale Diaz, Viale Cimitero, Via Dante e rientro in Piazza Giovanni XXIII per le 13,00”, prosegue la nota dei responsabili della Befana Tricolore.

“L’appuntamento per tutti i bambini è dalle 10,30 alle 13,00 nella Piazza Giovanni XXIII a Cagliari per ricevere il regalino di Buon 2008 e per ricordare  le festività tradizionali italiane”, conclude Federica Orrù dell’Associazione Nuova Italia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Befana Cagliari giocattoli

permalink | inviato da fronte il 4/1/2008 alle 12:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 gennaio 2008

Prosegue anche oggi la Befana Tricolore a Cagliari

 Ricordo a tutti che in previsione della Befana Tricolore che si svolgerà Domenica 6 Gennaio dalle ore 10,30 presso la Piazza Giovanni XXIII, questa sera sarà ancora possibile recapitare i giocattoli usati presso la sede delle Associazioni  NUOVA ITALIA  e BLOCCO STUDENTESCO in Via Giudicessa Benedetta, 46 a Cagliari, dalle ore 18,30 alle 20,30.

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
iniziative

VAI A VEDERE

Simone Spiga Blog
Bruno Murgia
Fare Verde Cagliari
Acque Sociali
Militanti per la Vita Sardegna
Daniele Maoddi
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali
ColoniaDux
SardegnaNonConforme


 

 



 























 RESPONSABILI REGIONALI

Simone Spiga

 

Manolo Mureddu 

CERCA