.
Annunci online

nuovaitaliasardegna
Associazione Culturale Nuova Italia - Sardegna


Diario


29 marzo 2010

No allo scempio ambientale a Cagliari


24 marzo 2010

Ambiente e territorio: Nuove Idee per Quartu


16 marzo 2010

Pisano e Spiga(Pdl): gravi ritardi nell'apertura del Teatro di Quartu Sant'Elena

 

“La notizia dei ritardi nell’apertura del Teatro di Viale Marconi a Quartu Sant’Elena non giunge inaspettata. Infatti negli ultimi anni sono state molteplici le interruzioni dei lavori, che hanno causato gravi ritardi nell’apertura di questo importante spazio culturale per i quartesi e per gli abitanti dell'hinterland”, affermano nella nota Michele Pisano, Responsabile per Quartu Sant’Elena dei Circoli Nuova Italia, Associazione Culturale ideata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno, e Simone Spiga, Componente del Coordinamento Provinciale del Pdl.
“La Giunta Comunale dimostra, ancora una volta, la sua incapacità nella gestione dei lavori pubblici. L’Assessore Denti ha, a più riprese, promesso l’apertura del Teatro, ma ancora oggi è chiuso; vogliamo capire quando arriverà il momento in cui la città di Quartu avrà uno spazio culturale per l’organizzazione di spettacoli. Un'idea voluta dal Centro Destra nel 2003 e che, a oggi, non vede fine. Ciò che ci preoccupa maggiormente capire è se ci siano stati costi maggiori dovuti ai ritardi nei lavori, perché in questo caso ci sarebbe solo una responsabilità politica, quella della Giunta Ruggeri e del Centro Sinistra quartese”, incalzano i due esponenti del Popolo della Libertà.
"Sin dai prossimi giorni i Circoli Nuova Italia di Quartu hanno promosso iniziative per sensibilizzare i cittadini sui principali temi che riguardano la cittadinanza e le gravi lacune della Giunta Ruggeri", concludono Michele Pisano e Simone Spiga.


13 marzo 2010

Svolto ieri il Coordinamento Provinciale del Pdl

Nella serata di ieri si è svolto il Coordinamento Provinciale del Popolo della Libertà allargato ai Coordinatori Comunali dei 70 Comuni della Provincia di Cagliari. E' stata l'occasione per programmare, organizzare, strutturare sul territorio il Pdl al fine di arrivare alle elezioni di Maggio con una struttura ben organizzata e radicata. In questa occasione ho provveduto a proporre al Presidente Provinciale, Ignazio Artizzu alcuni aspetti organizzativi per favorire la partecipazione dei nostri elettori e per essere il prima possibile presenti su tutta la Provincia. La prima proposta che ho fatto alla platea è stata quella di velocizzare il più possibile la nomina dei Coordinamenti Comunali, entro e non oltre la prossima settimana sarebbe opportuna avere in mano i nominativi per dare al Coordinamento Provinciale la possibilità a breve di ratificare i nominativi.

Inoltre ho proposto la convocazione dell'Assemblea Provinciale degli eletti della Provincia di Cagliari e la convocazione quanto prima del Coordinamento Provinciale.

Inoltre è stata l'occasione per proporre l'indicazione dei candidati per i collegi uninominali delle Provinciali attraverso le Primarie tra gli iscritti e i simpastizzanti del Pdl. Questo tema lo considero molto importante, anche al fine scegliere le candidature più forti nei singoli collegi. Inoltre ho contestato duramente l'ipotesi che in relazione alle Elezioni Provinciali vengano sostenute Liste Civiche che non farebbero altro che indebolire la Lista del Pdl sui collegi uninominali e per questo ho preannunciato una dura battaglia all'interno del Coordinamento Provinciale.

Altro aspetto fondamentale è il lancio della Campagna Tesseramento attraverso una Giornata di presenza su tutti i 70 Comuni e per favorire la crescita del partito sul territorio.

Mi auspico che il Coordinamento Provinciale prenda spunto dalle mie proposte per strutturare il Partito su un modello partecipato e condiviso, quello che garantisco è che farò il possibile per dare il mio contributo

Simone Spiga

Componente del Coordinamento Provinciale Pdl

www.simonespiga.tk


12 marzo 2010

Quartu, cantieri aperti a ridosso del voto. Il tutto dopo anni di disinteresse totale.

 

"Solo marchette politiche dalla Giunta Ruggeri. Lavori e cantieri aperti in bella mostra in vista del voto di maggio", dichiara Michele Pisano, Responsabile dei Circoli Nuova Italia Quartu, la fondazione guidata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno.
"Tutto ciò che non è stato fatto in cinque anni a Quartu Sant'Elena si sta cercando di portare a termine in poche settimane. Strade, marciapiedi, parchi verdi sono diventati improvvisamente interesse primario per la maggioranza di centrosinistra, peccato che se ne siano accorti solo ora dopo aver passato quattro anni dimostrando nessuna sensibilità nei confronti della viabilità della nostra Città e dell'ambiente.", proseguono nella nota Simone Spiga, componente del Coordinamento Provinciale del Pdl e Michele Pisano, Responsabile di Nuova Italia Quartu.
"Sin dai prossimi giorni saremo in piazza per informare la cittadinanza quartese sulla pochezza politica della Giunta Ruggeri che in più occasioni abbiamo denunciato per la sua incapacità", prosegue la nota di Spiga e Pisano.
"Ci auspichiamo quindi che la maggioranza che uscirà dalle urne alle prossime consultazioni abbia a cuore gli interessi della Città, non trascurando temi fondamentali quali la viabilità e la cura per il territorio e l'ambiente", concludono Michele Pisano e Simone Spiga


11 marzo 2010

Tibet/ Dalai Lama: La Cina vuole annientare il Buddismo

  In occasione del 51esimo anniversario della rivolta del 10 marzo 1959 contro la presenza cinese in Tibet, il Dalai Lama ha accusato le autorità cinesi di voler "sradicare il Buddismo" dal Tibet. In particolare il capo spirituale dei tibetani ha accusato Pechino di condurre una campagna di "ri-educazione patriottica" nei monasteri. "Riducono i monaci e le monache a vivere in condizioni simili alla prigionia, privandoli della possibilità di studiare e di praticare in pace", ha affermato prima di aggiungere: "Così stando le cose, i monasteri possono essere equiparati a dei musei, concepiti per annientare deliberatamente il Buddismo". "Che il governo cinese lo riconosca o meno, vi è un grave problema in Tibet, evidenziato come tutti sanno, dalla presenza nel Paese di una ingente forza militare", ha aggiunto ancora il Dalai Lama nel suo tradizionale discorso che rivolge ogni anno ai tibetani, in occasione dell'anniversario della pacifica insurrezione del popolo tibetano contro la repressione comunista cinese del '59. Il Dalai Lama, in esilio in India dal '59, ha ribadito nel discorso la sua posizione a favore di una forma di autonomia del Tibet che permetta alla popolazione di praticare liberamente la loro cultura, la loro lingua e la loro religione mentre Pechino continua ad accusarlo di lottare per l'indipendenza. "Sebbene io abbia chiaramente formulato le aspirazioni dei tibetani, in accordo con la costituzione della Repubblica Popolare cinese e la legislazione sull'autonomia regionale, non ho ottenuto alcun risultato concreto", ha detto il leader tibetano che ha aggiunto: "A giudicare dall'atteggiamento dell'attuale leadership cinese, vi sono poche speranze che si possa arrivare ad un risultato in tempi brevi. Ciononostante, la nostra convinzione di proseguire nel processo di dialogo resta invariata".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tibet dalai lama cina free tibet

permalink | inviato da nuovaitaliasardegna il 11/3/2010 alle 14:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
iniziative

VAI A VEDERE

Simone Spiga Blog
Bruno Murgia
Fare Verde Cagliari
Acque Sociali
Militanti per la Vita Sardegna
Daniele Maoddi
Gianmichele Nonne - Consigliere Comunale An Dorgali
ColoniaDux
SardegnaNonConforme


 

 



 























 RESPONSABILI REGIONALI

Simone Spiga

 

Manolo Mureddu 

CERCA