Blog: http://nuovaitaliasardegna.ilcannocchiale.it

PDL. ALEMANNO: MERITO E PARTECIPAZIONE PER COSTRUIRLO 'SE FAREMO COSI' CI ASPETTANO 10 ANNI STORICI'

 

Costruire un partito solido, avvalendosi della "freschezza" dei giovani e del "nocciolo duro" della vecchia guardia, in modo da costruire un partito "solido, plurale e aperto a tutti", e assicurarsi "10 anni storici". E' questa l'idea del Pdl che ha in mente il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Arringando la platea del centro congressi di via dei Frentani, dove ha preso parte al convegno organizzato in vista della costituzione del Pdl, Alemanno afferma: "Abbiamo 4 mesi prima del congresso: in questo periodo dobbiamo dare il meglio di noi e confrontarci sulle regole, per dare vita a un partito plurale, con un'identita' solida, basata su un grande leader, Silvio Berlusconi, che ha salvato l'Italia dalla sinistra". Alemanno auspica poi che "da marzo non si faccia piu' distinzione tra chi appartiene ad An e chi a Forza Italia, ma ci si identifichi tutti nel Pdl". C'e' bisogno, per il sindaco di Roma, "di una forte organizzazione del partito, in modo da creare quel fondamentale ponte tra la societa' civile e le istituzioni, senza il quale le esperienze amministrative non possono essere soddisfacenti". Il Pdl, per Alemanno "deve essere un mix tra l'esperienza dei gazebo e l'esperienza piu' consolidata, per permettere alla classe dirigente di esprimere il nocciolo duro". Ma allo stesso tempo deve essere "aperto a tutti, e valorizzare chiunque abbia merito e valori da portare avanti". Tornando nei suoi panni di sindaco, infine, Alemanno assicura: "Questa amministrazione non si chiudera' nei palazzi del potere e non si arrocchera' sui privilegi, questa amministrazione rimarra' a servizio dei cittadini e di tutta Roma. Se riusciremo a fare cosi' si prospettano per noi- conclude Alemanno- 10 anni storici".

Pubblicato il 17/11/2008 alle 15.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web