Blog: http://nuovaitaliasardegna.ilcannocchiale.it

Sciopero Generale della Sardegna - 5 Febbraio ci sarà anche lo spezzone Identitario

I Circoli Nuova Italia della Sardegna Venerdì 5 Febbraio 2010 saranno in prima linea per difendere i lavoratori sardi ed il loro posto di lavoro, in particolare vogliamo ricordare le drammatiche situazioni dei lavoratori dell'Alcoa, della Portovesme Srl, della Vinyls e anche di tutto il comparto nuorese.
I Circoli Nuova Italia intendono concretizzare la volontà di costruire una "comunità politica e culturale radicata nella società civile" che si sviluppi su un nuovo modello di sviluppo e di sistema economico, basato principalmente sulla valorizzazione dell'agroalimentare, dell'ambiente e del turismo, sulla valorizzazione e la diffusione della cultura popolare, comunitaria e tradizionale della Sardegna.
"La sfida del futuro è quella della concretizzazione dei valori della solidarietà e della partecipazione, tramite interventi ed iniziative rivolte alla soluzione dei problemi sociali di tutti gli strati popolari, con particolare riferimento a quelli più colpiti dalle ingiustizie e dagli squilibri del modello di sviluppo oggi dominante, per questo il 5 Febbraio anche noi saremo in Piazza Giovanni XXIII dalle 09:15 per aderire al corteo che ha visto l'adesione dell'Unione Generale del Lavoro", afferma Simone Spiga, Referente Regionale dei Circoli Nuova Italia.
"La crisi che ci attanaglia è quella di un modello economico basato solo sul profitto e dello sfruttamento del lavoro. Oggi la sfida è quella di sviluppare un nuovo rapporto tra impresa e lavoratori, la difesa dell'energia e dell'acqua come bene primario, la valorizzazione e la fruizione corretta dell’ambiente, il potenziamento dei trasporti interni e un nuovo welfare regionale".."sul tema del welfare vogliamo subito lanciare una provocazione al Governatore Cappellacci, invitando la Regione a sostenere le battaglie per il Quoziente Familiare, partendo proprio dalle imposte regionali", incalza Spiga.
"Il Governo deve farsi carico dei problemi della Sardegna, perché non possiamo continuare a dover pagare lo scotto dell'insularità, questa Giunta regionale deve dare segnali forti, è giunto il momento delle scelte forti e degli impegni precisi, lo sciopero del 5 sarà l'occasione per chiedere tutte queste cose", conclude Simone Spiga.
L'appuntamento per chi vorrà aderire allo spezzone Ugl - Sadirs - Circoli Nuova Italia, sarà Venerdì 5 Febbraio dalle ore 09:15 in Via dei Giudicati all'altezza del distributore.

Pubblicato il 2/2/2010 alle 13.27 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web